//cdn.shopify.com/s/files/1/0602/4940/7687/products/138-frick-_KOTTERSTEGER-210310-Studio-Fotosession-790.jpg?v=1664985611
//cdn.shopify.com/s/files/1/0602/4940/7687/products/137-frick-_KOTTERSTEGER-210310-Studio-Fotosession-791.jpg?v=1664985611
//cdn.shopify.com/s/files/1/0602/4940/7687/products/136-frick-_KOTTERSTEGER-210310-Studio-Fotosession-710.jpg?v=1657200860
    icon
    Maiale
    icon
    Senza glutine
    icon
    Senza lattosio

Coppa

Specialità mediterranea fatta in casa

0 Recensioni dei clienti
Responsive image

Speziata

Stagionata all'aria

Specialità mediterranea

12,90 €

Contenuto 500 g (25,80 € / kg) – subito disponibile
IVA incl. più spedizione

La coppa viene insaccata in una rete dal nostro macellaio e fatta stagionare. È di medie dimensioni e piuttosto magra. La fetta rivela la muscolatura rossa, dall'aspetto compatto e contornata da un po' di grasso. Il grasso è bianco e brilla leggermente di rosa. È un salume tipico delle zone di Parma, Piacenza, Cremona e Mantova, risalente al XVIII secolo. Il nome deriva dal pezzo di carne utilizzato, il collo del maiale, appunto la coppa, e la lavorazione è simile a quella del prosciutto crudo. Diversamente, però, viene insaccato in un budello per il processo di stagionatura.

Combinazioni deliziose:

La tradizione delle zone lungo il Po richiede determinati abbinamenti: una vera coppa si mangia con tigelle, gnocchi fritti, piadine o schiacciate. La coppa è una vera delizia anche abbinata a scaglie di parmigiano con qualche goccia di aceto balsamico di Modena.
Anche le ricette più semplici possono diventare una vera e propria sensazione di gusto: pane pita, carciofi conditi con un po' di olio e limone e qualche fetta di deliziosa coppa fanno palpitare i cuori degli intenditori.

Collo di maiale (origine: IT/DE/AT), sale stagionato, spezie, destrosio

Valori nutrizionali medi per 100g

Valore calorico (kJ/kcal) 256 kcal
Grassi 20.56 g
Carboidrati 0.3 g
Di cui zuccheri 0.3 g
Proteine 17.35 g
Sale 2.31 g

yes

La coppa viene insaccata in una rete dal nostro macellaio e fatta stagionare. È di medie dimensioni e piuttosto magra. La fetta rivela la muscolatura rossa, dall'aspetto compatto e contornata da un po' di grasso. Il grasso è bianco e brilla leggermente di rosa. È un salume tipico delle zone di Parma, Piacenza, Cremona e Mantova, risalente al XVIII secolo. Il nome deriva dal pezzo di carne utilizzato, il collo del maiale, appunto la coppa, e la lavorazione è simile a quella del prosciutto crudo. Diversamente, però, viene insaccato in un budello per il processo di stagionatura.

Combinazioni deliziose:

La tradizione delle zone lungo il Po richiede determinati abbinamenti: una vera coppa si mangia con tigelle, gnocchi fritti, piadine o schiacciate. La coppa è una vera delizia anche abbinata a scaglie di parmigiano con qualche goccia di aceto balsamico di Modena.
Anche le ricette più semplici possono diventare una vera e propria sensazione di gusto: pane pita, carciofi conditi con un po' di olio e limone e qualche fetta di deliziosa coppa fanno palpitare i cuori degli intenditori.

Collo di maiale (origine: IT/DE/AT), sale stagionato, spezie, destrosio

Valori nutrizionali medi per 100g

Valore calorico (kJ/kcal) 40/400
Grassi 20.56
Carboidrati 0.3
Di cui zuccheri 0.3
Proteine 17.35
Sale 2.31

yes

Ha bisogno di aiuto?

Siamo qui per voi: daniela@frick.bz.it
+39 0472 764 937
LU – VE
dalle 08:30 alle 12:00

Metodi di pagamento

La sensazione di mangiare carne con la coscienza pulita e pienamente consapevoli è semplicemente indescrivibile!

Paul Frick
Responsive image

Alcuni suggerimenti!